a cura di: Bellini Eraldo , Rocca Alberto

Nell'età di Galileo

Milano, L'ambrosiana e la nuova scienza
0 Valutazione
stato: Disponibile
Collana: Accademia Ambrosiana/Studia Borromaica/30
Argomento: Letteratura/Storia e documenti
anno: 2017
, pagine: 304

ISBN: 978-88-6897-096-3
25,00 €
25,00 €
 Torna a: Letteratura

L’Accademia di san Carlo, ideata da papa Giovanni XXIII e fondata dal cardinale Giovanni Battista Montini nel 1963, ottenne il suo primo statuto nel 1976 dal cardinale Giovanni Colombo e un nuovo statuto dal cardinale Carlo Maria Martini il 26 settembre 1994.
Dopo una lunga progettazione il 20 marzo 2008, il cardinale Dionigi Tettamanzi ha fondato la nuova Accademia Ambrosiana, destinata a raccogliere l’eredità scientifica delle due preesistenti Accademie attive presso l’Ambrosiana (l’Accademia di san Carlo e quella di sant’Ambrogio), ma destinata altresì ad allargarsi ad altri ambiti della cultura, come l’orientalistica, la slavistica, l’italianistica, gli studi greci e latini e l’africanistica.
La collana, che mantiene inalterato il suo titolo latino, si trasforma nella tribuna ufficiale della Classe di Studi Borromaici dell’Accademia Ambrosiana: resta immutata la vocazione della testata a raccogliere – come dice il sottotitolo – saggi e documenti di storia religiosa e civile della prima età moderna, ma tutto ciò si proietta in una dimensione più ampia, in un contesto ‘accademico’ che impone sì la specializzazione di ciascuna classe, ma anche il dialogo, il confronto, l’interdisciplinarietà.
La Classe di Studi Borromaici comprende circa 90 studiosi e ricercatori italiani e stranieri che si occupano in particolare del periodo culturale dei cardinalati di Carlo e Federico Borromeo. Le ricerche favorite dalla Classe di Studi Borromaici spaziano a tutto campo: dalla storia istituzionale (civile ed ecclesiastica) alla creazione artistica (musica, pittura, scultura, architettura) al variegato mondo letterario (poesia, prosa sacra e profana, teatro, sacra eloquenza), nel contesto scientifico, filosofico e teologico di quei secoli difficili e sempre affascinanti. La Classe di Studi Borromaici vive ogni anno il suo momento celebrativo nel Dies Academicus, un convegno di studio che cade nel mese di novembre e che di regola dura due giorni.
Una delle principali ambizioni della Classe è la pubblicazione dell’epistolario di Carlo Borromeo. La documentazione superstite, fino ad ora oggetto di studi ed edizioni molto frammentari e circoscritti, solo in parte inventariata nel suo nucleo più cospicuo che si conserva presso la Biblioteca Ambrosiana di Milano, è di dimensioni vastissime, che di per sé ne fanno un unicum difficilmente eguagliabile; stime attendibili indicano una consistenza di circa 70.000 pezzi per il solo fondo dell’Ambrosiana, ma almeno altri 30.000 si possono congetturare dispersi in un ventaglio di biblioteche e archivi che abbraccia non solo la Lombardia e l’Italia, ma anche molti paesi stranieri. Per interessamento dell’Accademia, e grazie a un finanziamento del Ministero per i Beni Culturali, nel 1999 è nato l’ente “Edizione Nazionale Carteggio San Carlo Borromeo”, che opera all’interno dell’Ambrosiana.

ALBERTO ROCCA, Prefazione
MASSIMO CARLO GIANNINI, Ricordo di Paolo Prodi


Nell’età di Galileo.
Milano, l’Ambrosiana e la nuova scienza
a cura di Eraldo Bellini e Alberto Rocca


UGO BALDINI, Le scienze matematiche a Milano nell’età dei Borromeo: il noto e l’ignoto
MICHELE CAMEROTA, Curzio Casati e la cosmologia copernicana
ALBERTO ROCCA, Galileo e il cardinal Federico Borromeo
MANUEL BERTOLINI, Dal numero astrale all’affetto del suono
ROBERTA FERRO, I manoscritti galileiani della Biblioteca Ambrosiana
MARCO GUARDO, Il libro nelle Constitutiones collegii ac Bibliothecae Ambrosianae e nel Lynceographum
MARINA BONOMELLI, L’editoria scientifica milanese nella prima metà del Seicento. Elementi strutturali e paratestuali del libro a stampa
ANDREA BATTISTINI, Da Argo alla lince. Potere della vista e mondo naturale nella cultura scientifica del Seicento

Abstract
Autori di «Studia Borromaica» 30, 2017
Indice dei nomi di persona a cura di Enrico Giudici
Organi direttivi ed elenco degli Accademici

 

Lascia una tua recensione

Lascia una tua recensione
Hai letto questo libro? vuoi lasciare una tua recensione? iscriviti al sito e accedi con il tuo utente e la tua password per scrivere un tuo commento.
Grazie