Cerri Alessandro
L’immagine occidentale dell’altro da sé attraverso l’opera lirica italiana dell’800
0 Valutazione
stato: Disponibile
Argomento: Musica
Collana: Biblioteca di cultura/696
anno: 2008
, pagine: 222

ISBN: 978-88-7870-293-6
16,00 €
13,60 €
Risparmi:
2,40 €
 Torna a: Biblioteca di cultura

Arabi, turchi, africani, egiziani, cinesi, giapponesi, pagani, barbari, shintoisti, musulmani…: sono tante le “realtà” – culturali, geografiche, religiose, antropologiche… –, diverse da quella occidentale, che hanno trovato spazio nell’opera lirica. Molte di queste realtà, peraltro, hanno consentito all’Occidente di giungere, progressivamente e in un confronto storico articolato e complesso, alla definizione (ancora mutevole) di se stesso. L’opera lirica, pertanto, oltre che come prodotto artistico, può configurarsi anche come documento, capace di restituirci frammenti dell’immagine che l’Occidente ha “inventato” delle suddette realtà: nel modo in cui le ha rappresentate a teatro; nella voce che ad esse è stata data nel canto dei protagonisti; nel confronto scenico, talvolta ironico e talaltra drammatico, fra la cultura occidentale e l’altro da sé.

Alessandro Cerri, dottore di ricerca in Storia religiosa, collabora con la cattedra di Storia delle Religioni della Prof.ssa D. Visca, presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Tra i suoi lavori segnaliamo: La musica del diavolo (Storia, antropologia e scienze del linguaggio 1997); Every Times I Feel The Spirit. Per un’analisi storico-religiosa dei “negro spirituals” (SMSR 2004); Vodù e Cristianesimo. Storia, sincretismo e sistemi di pensiero (SMSR 2005); La musica della Nuova Era in AA.VV., Il New Age. Volti dal passato, nel presente, per il futuro, Bulzoni 2007; Donna Beatrice del Congo in D. Visca, Dei profeti dell’Occidente, Bulzoni 2007; Il Neopaganesimo in AA.VV., Oltre il New Age, Bulzoni 2008.

Lascia una tua recensione

Lascia una tua recensione
Hai letto questo libro? vuoi lasciare una tua recensione? iscriviti al sito e accedi con il tuo utente e la tua password per scrivere un tuo commento.
Grazie